TORTANO NAPOLETANO

Il Tortano Napoletano è un rustico esageratamente buono che si prepara nel periodo di Pasqua. Super ricco di salumi e formaggi, diventa ancora più sostanzioso grazie alla presenza della uova sode e della sugna. Ok, confesso. Io faccio a meno della uova sode e della sugna perché proprio, non mi piacciono, ma è vero, è decisamente più buono. Il Tortano Napoletano si prepara in anticipo e si mangia il giorno di Pasqua e a Pasquetta. Noi lo prepariamo il Venerdì Santo, così non si mangia subito ma si deve aspettare “per forza”. Occorre un po’ di tempo per aspettare che il Tortano Napoletano sia pronto, questo perché ha più fasi di lievitazione. Ma l’impasto poi, risulterà soffice e leggero, direi arioso. Potete preparare il Tortano anche in altre occasioni, magari se avete ospiti. Sarà sempre molto molto apprezzato!

Tortano salato

Tortano Napoletano

Ingredienti per l’impasto:

300 g di farina

20 g di lievito di birra

un cucchiai di sugna ( potete cambiare con un cucchiaio di olio di oliva)

sale e pepe q.b.

Ingredienti per la farcitura:

60 g di formaggio tipo Maasdamer

Parmigiano grattugiato q.b.

100 g di provolone piccante

60 g di provola affumicata

100 g di salame

100 g di prosciutto cotto a cubetti

2 uova sode

Procedimento:

Preparate le uova sode e, una volta raffreddate, le sbucciate, le tagliate a spicchi e le tenete da parte. Stemperate il lievito in acqua tiepida, impastatelo con un 100 g di farina, fatene un panetto e lasciatelo crescere per 1/2 ora, ben coperto con un canovaccio. Sul vostro piano di lavoro disponete il resto della farina a fontana, ponete al centro la sugna, il sale, il pepe, il panetto cresciuto, il Parmigiano e, aiutandovi con acqua tiepida, cominciate a impastare il tutto fino ad ottenere una pasta morbida che, lavorerete energicamente per una decina di minuti. Se avete un qualsiasi robot da cucina o l’impastatrice, regolatevi di conseguenza. Ottenuto un impasto liscio ed omogeneo, fatelo crescere in una ciotola capiente coperta da canovaccio, in un luogo tiepido, per almeno un paio di  ore o fino al raddoppio di volume. Nel frattempo tagliate i formaggi e il salame a cubetti. Quando l’impasto sarà cresciuto, sgonfiatelo battendolo con le mani. Poi lo stendete ad uno spessore di circa 1 cm e, su tutta la superficie, distribuite uniformemente i salumi e i formaggi. Aggiungete anche gli spicchi di uova sode a distanza regolare. A questo punto arrotolate con delicatezza l’impasto con tutta la farcitura, il più strettamente possibile. Ungete di sugna uno stampo largo col buco centrale, disponetevi il rotolo di pasta unendo bene le estremità. Fate lievitare così, sempre coperto con un canovaccio, per altre due ore o fino al raddoppio.Quando il tortano sarà ben lievitato, infornate inforno già caldo a 200° per i primi 15 minuti e poi, a 180° per 45 minuti. Di tanto in tanto, verificate la cottura inserendo uno spaghetto all’interno. Terminata la cottura, fate intiepidire il tortano e poi servite. A me piace anche caldo, quando i formaggi sono tutti filanti, ma si dice che, il tortano è più buono mangiato freddo, come da tradizione. Buon appetito!

Facebooktwitterredditpinterestmail
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *