SEPPIE RIPIENE DI PASTA

Le seppie ripiene di pasta sono l’abbinamento perfetto per un pranzo speciale. Questa ricetta è del mio caro amico Antonio, raffinato cuciniere e cultore del buono in ogni cosa. A volte un po’ criticone e rompiballe sulla mia cucina, ma d’altra parte, le critiche aiutano a crescere e migliorare e devo dire che lui, mi ha sempre spronato a fare di più e meglio. Le sue ricette sono sempre una garanzia e ne ho già proposte varie nel mio blog e altre sono in corso d’opera. L’altra sera sono stata a casa sua a cena e mi ha preparato delle buonissime seppie ripiene di pasta, condite con un semplice sugo fatto con i tentacoli delle seppie e pomodorini, tanto prezzemolo e peperoncino. Il tutto poi è stato arricchito da un tarallo ‘nzogna e pepe sbriciolato su ogni seppia e vi posso assicurare, che tutto era in perfetto equilibrio. Ne avevamo discusso qualche giorno prima tramite messaggi ma devo dire che al piatto, la ricetta gli era riuscitissima. Il profumo, i sapori e la composizione erano perfette, soprattutto al cottura della pasta, al dente, corposa e buona come piace a me. Non potevo non ricreare questa ricetta, mettendoci un po’ di mio, così ecco che vi propongo la mia versione dei fatti. Se non sapete pulire le seppie, come me, fatevi aiutare dal vostro pescivendolo o compratele già pulite. Ho utilizzato una pasta lunga e dei taralli al finocchietto, che adoro e trovo perfetti anche con il pesce. Beccatevi la ricetta di oggi:

Seppie ripiene

Seppie ripiene di pasta

Ingredienti per 4 persone:

4 seppie

50/70 g di pasta a persona (dipende dal formato che scegliete lunga-corta)

4 cucchiai di olio extra vergine di oliva

200 ml di passata di pomodoro

una manciata di datterini

1 aglio grande

peperoncino q.b.

1/2 bicchiere di vino bianco secco

prezzemolo fresco a volontà

1 tarallo

Procedimento:

Pulite bene le seppie tagliando i tentacoli a pezzettini che terrete da parte. In un tegame capiente fate bollire le seppie in acqua leggermente salata, per 15 minuti o fin quando saranno tenere ma non così tanto da rompersi.

img_5660

Nel frattempo, in un tegame capiente, fate soffriggere l’aglio con l’olio evo e il peperoncino. Quando sarà imbiondito, lo togliete e unite i tentacoli tagliati a pezzetti. Mescolate il tutto e fate rosolare su fiamma vivace e profumate tutto con il vino bianco.

img_5661

Una volta evaporato il vino, unite i datterini interi e fate insaporire per qualche minuto. A questo punto unite anche la passata di pomodoro, aggiustate di sale e procedete la cottura. Mescolate di tanto in tanto e se il sugo si asciuga troppo, unite un filo di acqua calda. Nel frattempo avrete scolato le seppie delicatamente e avrete anche calato la pasta. Sempre delicatamente, fate insaporire le seppie nel sugo e poi le tenete da parte.

img_5662

Scolate la pasta al dente nel tegame con il sugo e fate insaporire.

img_5663

Distribuite la pasta all’interno di ogni seppia, impiattate e servite ancora ben calde con una manciata di prezzemolo fresco e granella di tarallo sbriciolato. Buon appetito!

Facebooktwitterredditpinterestmail
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *